Rubriche
Gli Eventi
Guida della Citt
Le nostre produzioni
Gli Annunci
L'ECO DI...ACQUAVIVA

L'Eco...di Acquaviva

I fatti raccontati per le nostre strade, le piccole e grandi esigenze, la nostra ....

Entra
...................................................



CINENEWS24

Cine News 24

CineNews24 "HomeCinema" il nuovo programma dedicato al mondo della celluloide.

Entra
...................................................



LA VOCE DELL'AUXILIUM

La Voce dell'Auxilium

Non esistono persone normali e non, ma donne e uomini con punti di forza e ....
Entra
...................................................


Acquaviva archivio archivio archivio archivio

A chi appartieni?


Il Ciad dista dall’Italia 3712 km, almeno così c’è scritto sul cellulare, i primi tempi che ero qui e guardavo la cartina geografica mi sembrava una distanza immensa che mi lasciava senza parole. Quando sei lontano da ciò che conosci e che senti tuo sei un po’ più fragile e vulnerabile. Piano piano l’occhio sulla cartina e anche tutto il resto si è abituato alla DISTANZA almeno fisica... in effetti  fanno un po’ più male le distanze nelle relazioni, cioè quei silenzi che non ti spieghi e che a volte raffreddano la vita. Ma devo dire che ho trovato qui molte cose simili che assomigliano alle “nostre”. Per esempio un giorno intorno alle 14 sono uscita dal cancello della missione e non potete immaginare il mio stupore e meraviglia. Vivo in una città che arriverà a toccare circa 750.000 abitanti ma alle 14 per strada non c’era NESSUNO. Alle 14 anche qui siamo in piena controra. Come spieghi cos’è la controra al sud? Spesso mi sono ritrovata a spiegarlo e a volerla vivere soprattutto con le mie consorelle del “nord”, ovviamente con poco successo, beh, posso assicurarvi che un africano la capirà subito. La concezione del tempo... bellissimo.... quando sono arrivata qui dopo due giorni ero in parrocchia e si doveva organizzare una formazione per i giovani. Il parroco ha detto: come orario mettiamo alle 15 così per le 16 iniziamo... wow fantastico cose già sentite, vero? Il cibo.... con le ragazze del foyer abbiamo stabilito un menu che neanche il Papa può cambiare... domenica carne! Eccezionale, non credo che in 24 anni che sono stata a casa mia ad Acquaviva abbia mangiato qualcosa di diverso. La famiglia...  non solo intesa come genitori, fratelli o sorelle ma come appartenenza... anche qui si pongono spesso la domanda più bella che abbia mai ascoltato nelle mia vita: “a chi appartieni?” E quando un ciadiano risponde accade la stessa cosa che accade da noi, ci collochiamo, sveliamo le nostre origini dritte o storte che siano, ci guardiamo un attimo indietro e ricordiamo che non siamo “opera nostra” ma che siamo frutto di una storia che ci ha generato e che ci chiede di continuare. “A chi appartieni?”… una mia amica mi ha inviato un sms dicendo che molti si sono chiesti al primo articolo “ma questa Sr Marilda a chi appartiene?”. Grazie del regalo che mi fate perché rispondo con orgoglio che appartengo a Pietro e Teresa, che non ci sono più, ma per di più appartengo a tutti coloro che mi hanno permesso di stare qui oggi, di vivere questa missione e di viverla fino alla fine, o pardon, fino alla controra!!!
Sr Marilda Sportelli
www.congliocchidiolivia.it
Acquaviva delle Fonti, 3/11/2019





   
 


linea
| copy | credits | privacy |
| HOME | MAPPA | CONTATTI | DOVE SIAMO | SEGNALA IL SITO | LAVORA CON NOI |
Copyright © 2014 ASSOCIAZIONE PROGETTO SPAZIO 2000. Tutti i diritti riservati.
Via Maria Scalera,66 - 70021 Acquaviva delle Fonti (Bari) - P.IVA 05553400721
Tel./ 080.76.15.40 - e-mail: info@telemajg.com
telemajg@libero.it