Rubriche
Gli Eventi
Guida della Cittŕ
Le nostre produzioni
Gli Annunci
L'ECO DI...ACQUAVIVA

L'Eco...di Acquaviva

I fatti raccontati per le nostre strade, le piccole e grandi esigenze, la nostra ....

Entra
...................................................



CINENEWS24

Cine News 24

CineNews24 "HomeCinema" il nuovo programma dedicato al mondo della celluloide.

Entra
...................................................



LA VOCE DELL'AUXILIUM

La Voce dell'Auxilium

Non esistono persone normali e non, ma donne e uomini con punti di forza e ....
Entra
...................................................


Gioia del Colle archivio archivio archivio archivio

Estate gioiese: due serate all’insegna dell’antica arte del raccontar storie con leggerezza ed ironia


Nell’ambito del cartellone di eventi estivi "Joha(ae)StaS duemila20", promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Gioia del Colle, l'associazione Sic! ProgettAzioni Culturali è lieta di tornare “in scena” presentando due spettacoli nella suggestiva cornice dell’ex Distilleria Cassano di Gioia del Colle, uno tra i beni monumentali di maggior rilievo dell’archeologia industriale pugliese.

Il primo appuntamento, domenica 23 agosto 2020 alle ore 20.30 (apertura ingresso a partire dalle 20.00), sarà con LE MILLE E UNA NOTTE, ridotto ed interpretato da Paolo Panaro, attore e regista presso il Centro Diaghilev, uno dei pochissimi specialisti del racconto orale che da anni conduce un’accurata ricerca sulla narrazione scenica, rifacendosi alla tradizione canterina degli antichi contastorie e affabulatori.
Questa volta Panaro guiderà il pubblico nella più straordinaria raccolta di storie di tutta la letteratura orientale, regno supremo dei lettori insonni. Entrando in questo libro vagheremo per un favoloso Islam che oggi stenteremmo a riconoscere attraverso un insieme di racconti incastonati l'un dentro l’altro come matrioske russe. Ascolteremo le avventure di dolci principesse, potentissimi re, geni dagli straordinari poteri, personaggi ormai divenuti celebri nel nostro immaginario: Aladino, Sindibàd il marinaio, Ali Babà...

Secondo appuntamento lunedì 31 agosto 2020, sempre alle ore 20.30, con lo spettacolo “Soundcheck… en attendant G”, un omaggio al teatro di Giorgio Gaber, completamente prodotto per l’occasione da Sic!ProgettAzioni Culturali, con quattro giovani attori diretti da Angelo Maurizio Vacca.
Alcuni operai/tecnici lavorano all’allestimento del concerto di un certo signor G. Non solo non lo hanno mai visto ma non sono sicuri né del luogo né del giorno del concerto. L’attesa genera una serie di riflessioni morali, esistenziali, filosofiche che interessano questioni, figure o accadimenti del presente. Il pretesto narrativo è “Aspettando Godot”, spettacolo del 1990 in cui Gaber per la prima volta recita un testo non scritto da lui in qualità di protagonista e regista. Con lui Enzo Jannacci, Paolo Rossi e Felice Andreasi. L’opera beckettiana diventa l’occasione per poter vagabondare negli scritti di Gaber: La sedia da spostare, L’ingenuo, Secondo me la donna, L’incontro, La democrazia, Destra e sinistra, Qualcuno era comunista, Dove l’ho messa, Secondo me gli italiani, Mi fa male il mondo…


INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA da effettuarsi telefonando al numero 347.0945331
Sul palco, così come nel pubblico, saranno rigorosamente rispettate le norme anti Covid.
L’accesso al luogo dello spettacolo sarà contingentato e consentito solo indossando la mascherina.

Gioia del Colle, 14/08/2020





   
 


linea
| copy | credits | privacy |
| HOME | MAPPA | CONTATTI | DOVE SIAMO | SEGNALA IL SITO | LAVORA CON NOI |
Copyright © 2014 ASSOCIAZIONE PROGETTO SPAZIO 2000. Tutti i diritti riservati.
Via Maria Scalera,66 - 70021 Acquaviva delle Fonti (Bari) - P.IVA 05553400721
Tel./ 080.76.15.40 - e-mail: info@telemajg.com
telemajg@libero.it