Rubriche
Gli Eventi
Guida della Cittŕ
Le nostre produzioni
Gli Annunci
L'ECO DI...ACQUAVIVA

L'Eco...di Acquaviva

I fatti raccontati per le nostre strade, le piccole e grandi esigenze, la nostra ....

Entra
...................................................



CINENEWS24

Cine News 24

CineNews24 "HomeCinema" il nuovo programma dedicato al mondo della celluloide.

Entra
...................................................



LA VOCE DELL'AUXILIUM

La Voce dell'Auxilium

Non esistono persone normali e non, ma donne e uomini con punti di forza e ....
Entra
...................................................


Gioia del Colle archivio archivio archivio archivio

Mozzarella Dop Gioia del Colle, Di Gioia: opposizione Regione Campania ritarda strumento tutela produzione territorio


“Sulla domanda per ottenere la protezione della denominazione “Mozzarella di Gioia del Colle” come denominazione di origine protetta (DOP), la Regione Puglia non ha fatto altro che seguire puntualmente la procedura prevista dall’iter ministeriale in applicazione della normativa europea - Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura, Leonardo di Gioia.  Infatti, come disposto dal regolamento comunitario  n. 1151/2012, la denominazione di origine è un nome che identifica un prodotto originario di un luogo, regione o, in casi eccezionali, di un paese determinati la cui qualitĂ  o le cui caratteristiche sono dovute essenzialmente o esclusivamente ad un particolare ambiente geografico ed ai suoi intrinseci fattori naturali e umani e  le cui fasi di produzione si svolgono nella zona geografica delimitata”.

“Il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – precisa l’assessore - con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 28 agosto 2017, ha espresso parere favorevole sulla proposta di riconoscimento della denominazione “Mozzarella di Gioia del Colle” e sul relativo Disciplinare di produzione.

Oltre che per la regolarità dell’iter finora seguito, non sussiste alcun impedimento giuridico all’utilizzo della denominazione “mozzarella” per il prodotto da latte vaccino anche per i seguenti motivi:

il Decreto del Presidente della Repubblica sul riconoscimento della denominazione tipica del formaggio "Mozzarella di bufala" stabilisce, infatti, che tale riconoscimento non pregiudica la possibilitĂ  di utilizzare l'indicazione merceologica "mozzarella" per indicare il formaggio fresco a pasta filata, ottenuto da latte vaccino o misto;

la mozzarella è stata iscritta nel registro delle STG (specialità tradizionale garantita) con Regolamento (CE) 25/11/1998, n. 2527, approvato con Decreto MiPAAF 28/06/2001, e quindi ogni produttore nella UE può usufruire della denominazione “mozzarella” STG, con qualsiasi tipo di latte e il termine può essere liberamente utilizzato come nome composto”.

“L’opposizione presentata dalla Regione Campania – conclude di Gioia - per l’annullamento della proposta di riconoscimento da parte del Ministero della denominazione di origine protetta “Mozzarella di Gioia del Colle”, ritarda, di fatto, l’ottenimento di un importante strumento di tutela del territorio e valorizzazione dei prodotti tipici di eccellenza che vanno preservati dagli innumerevoli tentativi di imitazione e rischia di spostare nel tempo gli effetti delle politiche regionali di tutela e valorizzazione dei prodotti di qualità”.

30/09/2017





   
 


linea
| copy | credits | privacy |
| HOME | MAPPA | CONTATTI | DOVE SIAMO | SEGNALA IL SITO | LAVORA CON NOI |
Copyright © 2014 ASSOCIAZIONE PROGETTO SPAZIO 2000. Tutti i diritti riservati.
Via Maria Scalera,66 - 70021 Acquaviva delle Fonti (Bari) - P.IVA 05553400721
Tel./ 080.76.15.40 - e-mail: info@telemajg.com
telemajg@libero.it