Rubriche
Gli Eventi
Guida della Città
Le nostre produzioni
Gli Annunci
L'ECO DI...ACQUAVIVA

L'Eco...di Acquaviva

I fatti raccontati per le nostre strade, le piccole e grandi esigenze, la nostra ....

Entra
...................................................



CINENEWS24

Cine News 24

CineNews24 "HomeCinema" il nuovo programma dedicato al mondo della celluloide.

Entra
...................................................



LA VOCE DELL'AUXILIUM

La Voce dell'Auxilium

Non esistono persone normali e non, ma donne e uomini con punti di forza e ....
Entra
...................................................


Acquaviva archivio archivio archivio archivio

Viva i nonni. A loro la dedica speciale de L’Eco


Da L'Eco di Acquaviva n.4/2019
Il 2 ottobre è stata celebrata la Festa dei nonni. Era il 2005 quando in Italia con la legge n. 159 del 31 luglio si decise di istituire la ricorrenza «per celebrare l'importanza del ruolo svolto dai nonni all'interno delle famiglie e della società in generale». La data del 2 ottobre coincide con il ricordo liturgico degli angeli custodi nel calendario dei Santi cattolico. I nonni sono delle figure centrali sia all’interno della famiglia che della società e svolgono un ruolo fondamentale. Sono sempre di più coloro che si occupano ogni giorno dei nipoti. Tanti quelli che aiutano anche economicamente figli e familiari.  In occasione della festa dei nonni 2019 Lino Banfi, Ambasciatore di buona volontà dell’Unicef Italia e il presidente dell'Unicef Italia Francesco Samengo hanno realizzato un divertente video-appello, in cui "Nonno Libero", il più famoso nonno d'Italia, è accompagnato dal presidente Francesco Samengo, simpaticamente soprannominato "Nonno Ciccio". Con il video l’Unicef ha voluto sottolineare come la giornata celebrativa in onore dei nonni potesse diventare occasione anche per un momento di solidarietà. In questi giorni sono stati raccolti fondi, grazie alla generosità e sensibilità di tantissimi donatori, che finanzieranno progetti Unicef contro la malnutrizione infantile in 10 Paesi: Bangladesh, Etiopia, Guinea Bissau, India, Indonesia, Malawi, Mali, Nigeria, Pakistan e Tanzania. Secondo gli ultimi dati sono 148,9 i milioni di bambini al di sotto dei 5 anni colpiti da malnutrizione cronica e 49,5 milioni quelli colpiti da malnutrizione acuta. Cifre inconcepibili! "I nonni sono la nostra memoria e come nonno e come presidente dell'Unicef Italia vogliamo celebrarli in una festa che riunisca insieme tutte le generazioni. Ci sono paesi in cui i bambini vengono lasciati soli, orfani di genitori venuti a mancare in guerra o per malattie o perché la loro mamma non ha ricevuto assistenza qualificata al momento di darli alla luce. Sono bambini che riescono a sopravvivere e a crescere esclusivamente grazie alla presenza di una nonna o di un nonno. L'Unicef è al loro fianco con programmi nutrizionali e di supporto alla prima infanzia" ha commentato il presidente Samengo. Il Sole 24 ore ha definito i nonni un pilastro del welfare italiano. Secondo le ricerche del quotidiano economico-finanziario italiano  grazie al loro supporto le famiglie risparmiano 8 miliardi l'anno. Il quotidiano li definisce tuttofare: un po' autisti, un po' chef, ma anche baby sitter a cui spetterebbe un ipotetico stipendio di 2.250 euro al mese. L’indagine svela pure che “il 37% dei nonni contribuisce anche al bilancio familiare. E questo nonostante il 63% prenda meno di 750 euro. I nonni salvano anche la carriera delle mamme che grazie al loro aiuto hanno il 39% in più di probabilità di trovare un lavoro o mantenerlo. Sono anche un importante pilastro per le vacanze: per il 58% la soluzione migliore è affidare i nipoti ai nonni”. Ma i nonni sono una grande risorsa perché costituiscono la memoria storica della famiglia. Non sono solo coccole e moine, ma la loro presenza garantisce ai nipoti di poter ascoltare racconti relativi alla storia della famiglia, creando un continuum tra generazioni. Vogliamo citare in questo articolo anche papa Francesco che in più occasioni ha messo in evidenza come ami i nonni, e come si consideri "nonno" lui stesso. Ha chiesto più volte ai giovani di stare vicino ai loro anziani, per assorbirne la saggezza, e ha esortato i nonni a «non tirare i remi in barca» perché «abbiamo bisogno dei sogni dei nonni, e di ascoltare questi sogni». Riportiamo di seguito quanto espresso dal Santo Padre nel discorso alle famiglie nel corso dell'incontro mondiale di Dublino il 29 agosto 2018: "I nonni sono la saggezza, la memoria di un popolo e devono trasmettere questa memoria ai nipotini. I giovani, i bambini devono parlare con i nonni per portare avanti la storia". Attraverso L’Eco di Acquaviva tutta la redazione invia un augurio speciale a tutti i nonni, colonne portanti delle famiglie.

Acquaviva delle Fonti, 07/10/2019





   
 


linea
| copy | credits | privacy |
| HOME | MAPPA | CONTATTI | DOVE SIAMO | SEGNALA IL SITO | LAVORA CON NOI |
Copyright © 2014 ASSOCIAZIONE PROGETTO SPAZIO 2000. Tutti i diritti riservati.
Via Maria Scalera,66 - 70021 Acquaviva delle Fonti (Bari) - P.IVA 05553400721
Tel./ 080.76.15.40 - e-mail: info@telemajg.com
telemajg@libero.it